Autobid.de è un marchio della Auktion & Markt AG Autobid.de è un marchio della Auktion & Markt AG

Condizioni generali

Informazioni importanti per Lei

Archivio Condizioni generali online

Le condizioni generali online possono essere scaricate sul proprio PC come file PDF.

Condizioni generali online

Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto

Le presenti condizioni generali di contratto entrano in vigore per tutti i clienti registrati da Autobid.de (clienti registrati entro il 15.04.2011, ore 16:00) a partire dal 15.04.2011, ore 16:00, salvo contestazione delle nuove condizioni commerciali di contratto per iscritto entro due settimane a partire dal 15.04.2011. La contestazione deve essere inviata a: Auktion & Markt AG, Abteilung Internetauktion Autobid.de, Klarenthaler Straße 83, 65197 Wiesbaden, Deutschland. Per tutti i clienti che si registrano dopo il 15.04.2011, ore 16:00 le presenti condizioni commerciali di contratto sono valide a partire dalla registrazione e l'approvazione delle nuove condizioni generali di contratto.

La premessa è stata cambiata come segue: “Autobid.de/Premium” in “Autobid.de”, frase 3, seconda parte è stata cancellata senza essere sostituita.

Sono stati modificati i seguenti punti:

Punto II. n. 1

Punto III. n. 5. b) 

Punto III. 5. d) aa)

Punto III. 5 d) cc) adesso punto III. n. 5 d) bb)

Punto IV. adesso punto V.

Punto V. adesso punto VI.

Punto VI. adesso punto VII.

Punto VII. adesso punto VIII.

Punto VIII. adesso punto IX.

Punto IX. adesso punto X.

Punto X. adesso punto XI.

Punto XI. adesso punto XII.

Punto XII. adesso punto XIV.

Sono stati aggiunti i seguenti punti:

Punto IV. n. 1 – n. 5 

Punto XIII.

I. Indicazioni generali, diritto applicabile

1. Utilizzatore delle presenti condizioni generali di contratto

Le presenti condizioni generali di contratto sono applicate dalla Auktion & Markt AG, società per azioni, costituita secondo il diritto della Repubblica Federale Tedesca, con sede a Wiesbaden, iscritta nel registro commerciale della Pretura di Wiesbaden al numero di registro HRB 20968.

2. Oggetto delle presenti condizioni generali di contratto

Oggetto delle presenti condizioni generali di contratto è la regolazione della vendita di beni mobili da parte dell’utilizzatore in qualità di imprenditore (di seguito denominato “Venditore“) a persone che sono pure imprenditori e non consumatori (di seguito denominato “Acquirente“), tuttavia l’acquisto sarà effettuato tramite la piattaforma internet dell’utilizzatore con la denominazione www.autobid.de e lo svolgimento esterno della vendita è simile alla vendita all’asta. Giuridicamente, le vendite si svolgono tramite offerta e accettazione secondo i §§ 145 – 151 del Codice civile tedesco (BGB), e non tramite aggiudicazione di cui al § 156 c.c. tedesco.

3. Condizioni generali di contratto di natura diversa

Le condizioni generali di contratto sotto riportate sono valide anche per future operazioni commerciali con l’Acquirente, a condizione che esse non siano state sostituite con altre condizioni da parte del Venditore prima di operazioni commerciali future e comunicate all’Acquirente. Condizioni generali di contratto in contrasto con l’Acquirente non hanno validità, anche se il Venditore non si oppone espressamente ad esse.

4. Diritto applicabile

Si applica esclusivamente il diritto della Repubblica Federale Tedesca con esplicita esclusione del diritto di compravendita internazionale (convenzione ONU).

II. Registrazione come Acquirente, ammissione come Acquirente

1. Registrazione come Acquirente

Ai sensi del § 13 del codice civile tedesco (BGB), consumatori non possono essere acquirenti. Acquirenti possono essere solo imprenditori ai sensi del § 14 c.c. tedesco, i quali acquistano l’oggetto in vendita per l’esercizio della loro attività commerciale o professione, ove il commercio di autoveicoli è l’oggetto dell’attività commerciale o della professione.

Prima della prima partecipazione a una vendita, ogni Acquirente si deve iscrivere e registrare per iscritto. L’Acquirente deve dichiarare espressamente e attestare la sua qualità di imprenditore e quella di rivenditore di automobili, prima della prima ammissione, alla presentazione delle offerte. Le modalità delle prove sono stabilite dal Venditore. In caso di acquirenti con sede all’interno del territorio della Repubblica Federale Tedesca per la prova sono sempre obbligatori i seguenti documenti: copia della registrazione nel registro di commercio, in caso di commercianti iscritti al registro commerciale l’estratto del registro di commercio, la copia del documento d’identità del titolare dell’azienda (oppure dell’amministratore o presidente iscritto nel registro di commercio). In caso di acquirenti con sede al di fuori della Repubblica Federale Tedesca sono inoltre obbligatorie delle traduzioni autenticate dei documenti in lingua straniera di cui sopra nella lingua tedesca, in caso di acquirenti stranieri con sede in uno stato dell’Unione Europea e di acquirenti tedeschi è inoltre necessaria la comunicazione della partita IVA valida ad essi rilasciata.

Tutti gli acquirenti devono reinviare al Venditore, oltre ai documenti di cui sopra, anche la conferma della registrazione firmata insieme all’accordo sulla scelta del foro competente e l’approvazione delle condizioni generali di contratto.

2. Ammissione come Acquirente

Se l’Acquirente comprova di essere imprenditore ai sensi delle disposizioni di cui sopra, riceverà dal Venditore la conferma di registrazione. Tale conferma gli sarà inviata via e-mail insieme alla password personale dell’Acquirente stabilita dal Venditore. Con la password assegnata e il “nome utente” scelto liberamente dall’Acquirente, l’Acquirente può fare il login per accedere alle vendite, non appena abbia inviato al Venditore la documentazione elencata al punto 1. Il ritorno della documentazione elencata al punto 1. determina l’ammissione alla partecipazione alle vendite. Il “nome utente” è visibile per tutti i partecipanti sulla schermata della vendita, il nome dell’Acquirente resta invece anonimo, anche la password rimane segreta. L’Acquirente deve comunicare immediatamente per iscritto al Venditore eventuali modifiche dei propri dati (come il nome, la sede, l’indirizzo).

III. Conclusione del contratto

1. Invito a presentare offerte

Il Venditore mette in vendita dei beni mobili nei cataloghi elettronici. Ogni bene mobile è munito di un prezzo minimo. Per ogni bene mobile nel catalogo di vendita sarà inoltre elencato, se si tratta di un oggetto nuovo o usato, e, se la vendita sarà effettuata, in via eccezionale, come “vendita al netto“, cioè se il prezzo d’acquisto consiste quindi nell’offerta più alta senza IVA. Con la pubblicazione del catalogo di vendita in Internet il Venditore invita potenziali Acquirenti a presentare delle offerte.

2. Termine di presentazione delle offerte, offerte, offerte vincolanti

a) La durata della "fase Hotbid" sarà stabilita nuovamente dal Venditore per ogni asta. La "fase Hotbid" sarà attivata con ogni nuova offerta. Se durante una "fase Hotbid" non sarà presentata alcuna nuova offerta, questa termina con la scadenza del tempo previsto dal sistema. La fase delle offerte è conclusa.

b) In circostanze eccezionali, il Venditore si riserva il diritto di terminare la "fase Hotbid" in anticipo.

c) L’Acquirente presenta l’offerta tramite inserimento di una cifra entro la scadenza del termine di presentazione dell’offerta. L’offerta può anche essere inferiore al prezzo minimo. L’acquirente è vincolato alla sua offerta soltanto fino a quarantotto ore dopo la scadenza della “fase Hotbid“; in caso di offerte inferiori al prezzo minimo, che sullo schermo sono rappresentate come “con riserva”, l’Acquirente è vincolato per settantadue ore dopo la scadenza della “fase Hotbid“. Scaduto il termine di presentazione delle offerte, non è possibile presentare alcuna offerta.
Offerte possono essere presentate non solo tramite inserimento di una cifra durante il termine di presentazione delle offerte in corso, ma anche in anticipo tramite un’offerta di prezzo massimo nell’agente di offerta elettronico. L’agente di offerta elettronico è uno strumento tecnico che, in modo automatico, fa l'offerta migliore di un importo minimo fissato nel catalogo d’asta di altre offerte elettroniche fino all’offerta massima dell’Acquirente.

3. Accettazione dell’offerta

Il Venditore potrà rifiutare le offerte dell’Acquirente inferiori al prezzo minimo, tali offerte sono rappresentate sulla schermata come “con riserva“. Il Venditore potrà, inoltre, rifiutare delle offerte che sono superiori al prezzo minimo, quindi non è obbligato di accettare offerte presentate dall’Acquirente. Il Venditore accetterà l’offerta più alta – a condizione che non eserciti il suo diritto di non accettare le offerte. Entro la durata del vincolo di offerta dell’Acquirente, il Venditore deciderà se accettare l’offerta presentata dall’Acquirente. La comunicazione dell’accettazione dell’offerta all'Acquirente avviene tramite e-mail da parte del Venditore; inoltre l’Acquirente rinuncia alla comunicazione dell’accettazione dell’offerta.

4. Contratto di compravendita

Con la comunicazione via e-mail dell’accettazione da parte del Venditore sarà concluso il contratto di compravendita tra il Venditore e l’Acquirente.

5. Prezzo d’acquisto

a) Acquirenti dalla Repubblica Federale Tedesca

Il prezzo d’acquisto corrisponde all’offerta più alta dell’Acquirente e comprende – a condizione che nel catalogo di vendita non sarà espressamente determinato diversamente per il bene mobile in oggetto, cioè se si tratta di una “vendita al netto“ – l’IVA legale in vigore nella Repubblica Federale Tedesca (prezzo d’acquisto lordo). In caso di acquirenti tedeschi, il Venditore rilascerà una fattura regolare con il prezzo d’acquisto al netto e l’IVA legale, salvo la vendita soggetta al regime del margine di cui al § 25a della legge della Repubblica Federale Tedesca relativa all’imposta sulla cifra d’affari.

b) Acquirenti degli stati UE al di fuori della Repubblica Federale Tedesca

Acquirenti di altri stati UE oltre la Repubblica Federale Tedesca, prima della loro offerta su beni con IVA su beni regolarmente tassati, devono comunicare per iscritto al Venditore la loro partita IVA valida e inoltre garantire per iscritto al Venditore che il bene acquistato sarà immediatamente movimentato in un altro stato UE fuori dalla Repubblica Federale Tedesca. 
In primo luogo, l’Acquirente riceverà una fattura con il prezzo d’acquisto lordo e i costi dell’esecuzione del contratto. Dopo la verifica e l’adempimento delle condizioni della legge della Repubblica Federale Tedesca relativa all’imposta sulla cifra d’affari l’Acquirente riceverà una fattura del prezzo d’acquisto netto e i costi dell’esecuzione del contratto.

c) Acquirenti di paesi non membri dell’UE (paesi terzi)

Acquirenti di paesi extracomunitari (paesi terzi) devono pagare al Venditore oltre al prezzo d’acquisto del bene una trattenuta di garanzia nell’ammontare della relativa aliquota IVA valida nella Repubblica Federale Tedesca. Tale trattenuta di garanzia sarà immediatamente restituita all’Acquirente non 
appena sarà indubbiamente comprovato che il bene acquistato ha lasciato regolarmente tassato gli stati UE. A questo proposito, al Venditore sarà presentato l’originale della dichiarazione di esportazione compilata e munita del timbro doganale dell’UE. Al momento della ricezione del modulo, l’importo della garanzia sarà immediatamente rimborsato all’Acquirente. Il diritto al pagamento della trattenuta di garanzia è cedibile solo con l’accordo del Venditore.

d) Costi dell’esecuzione del contratto

aa) Oltre al prezzo d’acquisto l’Acquirente sostiene i costi dell’esecuzione del contratto.
I costi dell’esecuzione del contratto (oneri) dipendono dall'elenco valido dei prezzi del Venditore, accessibile sotto Listino prezzi.

Listino prezzi

bb) I costi dell’esecuzione del contratto sono pagabili insieme al prezzo d’acquisto.

e) Costi delle operazioni di pagamento, liquidazione

Tutti gli acquirenti stranieri devono sostenere le commissioni bancarie risultanti dal bonifico internazionale. Se nel caso specifico sarà concordata l’accettazione di assegni o cambiali, ciò avviene solo salvo buon fine, tuttavia non pro solvendo.

IV. Fatture elettroniche

1. L'Acquirente dichiara il suo consenso alla trasmissione di fatture elettroniche.

2. La trasmissione della fattura elettronica avviene nella mailbox del cliente.

3. L’Acquirente dichiara di aver preso nota del obbligo di verifica della firma elettronica della fattura elettronica.

4. L’Acquirente dichiara di aver preso nota del fatto che la fattura trasmessa per via elettronica potrà essere stampata in formato cartaceo; il formato cartaceo però non viene considerata come una ricevuta nel senso fiscale.

5. La fattura trasmessa per via elettronica deve essere conservata come una fattura in formato cartaceo 10 anni.

V. Obbligo di pagamento anticipato

Dopo la stipulazione del contratto, l’Acquirente è obbligato a pagare anticipatamente il pezzo d’acquisto ed i costi dell’esecuzione del contratto (punto III. 5.). L’Acquirente riceverà il bene solo dopo completo adempimento dei suoi obblighi di pagamento di cui al punto III. 5.

VI. Trasferimento di rischio, ritiro, trasferimento di proprietà

1. Trasferimento di rischio:

Con il pagamento del prezzo d’acquisto il rischio del deterioramento accidentale e del perimento per caso fortuito del bene sarà trasferito sull’Acquirente.

2. Ritiro:

I beni acquistati saranno ritirati dall’Acquirente a carico suo nel luogo del bene che è stato comunicato nel catalogo elettronico di vendita.

3. Trasferimento di proprietà:

Immediatamente dopo il pagamento del prezzo d’acquisto, l’Acquirente riceverà un ordine di ritiro. Con presentazione dell’ordine di ritiro, l’Acquirente riceverà il bene nel sito indicato.

VII. Diritto di ritenzione del Venditore

Il Venditore è autorizzato a rifiutare la consegna dell’ordine di ritiro e la consegna del bene fino a quando l’Acquirente avrà adempito tutti i debiti esigibili nei confronti del Venditore, anche se tali debiti derivano da altre vendite e/o da altri rapporti giuridici.

VIII. Riserva della proprietà

Tutti i beni usati restano di proprietà del Venditore fino a quando l’Acquirente corrisponderà tutti i crediti spettanti al Venditore di sua proprietà. L'Acquirente non è autorizzato a dare in garanzia il bene mobile oppure trasferire la proprietà a terzi come garanzia. L'Acquirente ha diritto di rivendere il bene nel traffico commerciale regolare. La riserva di proprietà si estende quindi anche sugli oggetti trasformati e, in caso di rivendita a terzi, sul credito del prezzo di acquisto (riserva di proprietà prolungata).

IX. Recesso dal contratto, diritti in caso di mancato pagamento, diritti di compensazione e diritti di ritenzione

1. Recesso

Il Venditore è autorizzato alla recessione dal contratto, in caso di dichiarazioni inesatte sull’affidabilità creditizia dell’Acquirente, in caso di sospensione di pagamenti oppure nel caso che sia stata aperta una procedura fallimentare o una procedura di concordato preventivo sul suo patrimonio.

In caso che il bene venduto verrà danneggiato o perduto prima del trasferimento del rischio all’Acquirente, il Venditore è autorizzato a recedere dal contratto di compravendita, se il Venditore comunica immediatamente all’Acquirente il danno o la scomparsa e rimborsa senza indugio all’Acquirente il prezzo d’acquisto pagato. Dopo il recesso e il rimborso del prezzo d’acquisto non verranno riconosciuti ulteriori diritti reciproci.

In caso che il bene acquistato verrà danneggiato o perduto dopo il trasferimento del rischio all’Acquirente e prima del passaggio della proprietà per circostanze giustificabili da parte del Venditore, il Venditore è autorizzato a recedere dal contratto di compravendita, se il Venditore comunica immediatamente all’Acquirente il danno o la scomparsa e rimborsa senza indugio all’Acquirente il prezzo d’acquisto pagato. Dopo il recesso e il rimborso del prezzo d’acquisto non verranno riconosciuti ulteriori diritti reciproci.

2. Danno derivante dal ritardo

a) La prima messa in mora è gratuita. La seconda ingiunzione in caso di mancato pagamento sarà posta a carico dell’Acquirente con Euro 15, a meno che l’Acquirente non comprovi che al Venditore non è sorto il costo oppure non è sorto il costo di tale importo.

b) In caso di mora dell’Acquirente, il Venditore è autorizzato a richiedere interessi di mora nell’ammontare di 8 punti percentuali sul relativo tasso di interesse base. Si riserva il diritto di esercizio 
di un danno maggiore. All’Acquirente è riservata la prova che al Venditore non è derivato alcun danno derivante dal ritardo oppure un danno minore.

3. Diritti di compensazione o diritti di ritenzione

I diritti di compensazione o i diritti di ritenzione spetteranno all’Acquirente solo se i suoi diritti riconvenzionali siano legalmente accertati, incontestati o siano riconosciuti dal Venditore.

X. Riserva di modifica

Le indicazioni relative agli accessori dei beni da vendere e le descrizioni dello stato saranno raccolti e inseriti nei cataloghi di vendita dal Venditore secondo scienza e coscienza. Differenze irrilevanti del bene consegnato saranno riconosciuti dall’Acquirente, ciò vale ad es. per accessori minori. Accessori maggiori saranno intesi sempre come un miglioramento del bene fornito.

Indicazioni nei cataloghi di vendita non rappresentano nessuna qualità concordata, nessuna garanzia di una determinata funzionalità d’uso e nessuna dichiarazione di garanzia.

XI. Diritti per i vizi della cosa e responsabilità

1. Vizi della cosa

a) In caso di beni usati, i diritti per vizi della cosa sono esclusi.

b) In caso di beni nuovi, il Venditore cederà all’Acquirente i diritti a lui spettanti per vizio della cosa nei confronti del produttore dei beni (e nei confronti dei fornitori del Venditore). Il Venditore risponderà tuttavia in via sussidiaria per vizi della cosa secondo il diritto d’acquisto del codice civile tedesco, se il produttore dei beni (o il fornitore del Venditore) non adempirà o non adempirà completamente i diritti per i vizi della cosa dell’Acquirente derivanti dalla cessione del diritto.

2. Responsabilità per culpa in contrahendo e responsabilità delittuale

Sarà esclusa la responsabilità per culpa in contrahendo e la responsabilità delittuale.

3. Limitazione di tutte le esclusioni di responsabilità nelle presenti condizioni generali di contratto

Dalle limitazioni di legge in queste condizioni generali di contratto rimane salva la responsabilità del Venditore nei confronti dell’Acquirente per

– intenzione o dolo o una garanzia espressamente dichiarata,

– danni causati deliberatamente o per colpa grave,

– danni derivanti da lesioni personali o della salute, che sono dovuti alla violazione d’obbligo
intenzionale o con colpa grave del Venditore o alla violazione d’obbligo intenzionale o con colpa
grave del suo rappresentante legale o dei suoi ausiliari.

XII. Richieste di indennizzo del Venditore

Il diritto del Venditore di richiedere indennizzo sarà regolato secondo le disposizioni di legge, salvo qualora sia altrimenti previsto nelle presenti condizioni generali di contratto.

In caso che il Venditore richiederà indennizzo invece della prestazione e il bene acquistato non è stato ancora consegnato oppure verrà ritirato da lui, gli spetterà, anche senza particolare comprova, a forfait dell’ 8 % del prezzo d’acquisto come risarcimento danni. All’Acquirente spetterà la dimostrazione di un 
danno minore del danno forfettario di cui sopra. In caso che il Venditore dimostrerà un ulteriore danno, potrà richiedere l’indennizzo anche di questo.

XIII. Prescrizione

La prescrizione ha una durata di un anno a partire dall’inizio del termine della prescrizione legale, salvi i diritti di cui al punto XI. n. 3.

XIV. Indicazioni generali, divieto di cessione

Luogo d’adempimento e foro competente per le parti è la sede del venditore, anche in caso di azioni legali in processi cambiari e in processi per il protesto di assegno.

Qualora singoli parti delle presenti condizioni generali di contratto dovessero violare le disposizioni di legge o per altri motivi fossero invalidi, ciò non esonera l’Acquirente dall’obbligo di prendere in consegna le merci acquistate e dall’adempimento degli altri accordi. In caso che una delle disposizioni dovesse essere o diventare invalida, ciò non pregiudica la validità delle residue disposizioni. In questo caso al posto della disposizione invalida avrà valore la disposizione di legge che assomiglia di più alla disposizione invalida sotto il punto di vista economico.

I diritti dell’Acquirente derivanti dal contratto di compravendita stipulato non sono cedibili.

Modificato il 15.04.2011

Per poter effettuare la ricerca di un veicolo, sarete trasferiti alla schermata di ricerca all'indirizzo www.autobid.de.

Numero contro corrente bancario
Per poter fare un'offerta su questo portale di aste è necessario registrarsi su Autobid.de ( non vincolante).

Sarete reindirizzati al modulo di registrazione.